Spaziomusica è il luogo della musica d’avanguardia che nasce per sperimentare nuovi scenari del suono attraverso la ricerca, la didattica e le produzioni musicali.
Studio, sperimentazione e ricerca con l’impiego del mezzo elettronico.
Sperimentazione audio-video e progetti musicali concertistici.
Ricerca e sperimentazione in ambito didattico musicale e musicoterapeutico.

EVENTI

ENTU – Ars Electronica

ENTU – Ars Electronica

  ENTU Ars Electronica I Data Tour D'Italie 2021 ENTU è un progetto che unisce arte e scienza con il fine di interpretare i dati metereologici in forme musicali.  Ricercatori e artisti collaborano per restituire open data sotto forma di musica, immagini e parole...

leggi tutto
Oltre il senso – Festival Spaziomusica 2021

Oltre il senso – Festival Spaziomusica 2021

Oltre il sensoL’attività dell’Associazione Spaziomusica si articola nel 2021 su una proposta di produzione e diffusione di prodotti artistici legati alla musica contemporanea e alle arti performative di eventi multimediali, concerti e performance, rilanciando la...

leggi tutto
SUL LUNGOLUNA: CAPU DE SU MORU

SUL LUNGOLUNA: CAPU DE SU MORU

SUL LUNGOLUNA: CAPU DE SU MORUL'associazione Ottovolante Sulcis presenta: SUL LUNGOLUNA: CAPU DE SU MORU Passeggiate naturalistiche e arte performativa con Silvia Corda e Adriano Orrù Museo Diffuso - Isola di Sant’Antioco Sabato 24 luglio 2021 ore 17:30 - 20:30 Luogo...

leggi tutto

LE NOSTRE UTLIME PUBBLICAZIONI

Il confine della tradizione. Demolizione e costruzione di un universo sonoro.

Il confine della tradizione. Demolizione e costruzione di un universo sonoro.

di Gabriele Marangoni

31 Agosto 2021
Mi piace l’idea di iniziare questo articolo con la descrizione di un’immagine, che nel mio vissuto d’insegnamento assume una valenza molto importante, l’immagine del confine.
Questa immagine, questa posizione dell’essere è accompagnata da un gioco di equilibri, di demolizioni e di ricostruzioni che ha riguardato sia chi ha avuto il ruolo di insegnare, sia chi ha avuto il ruolo di apprendere.

leggi tutto
Il docente sufficientemente buono

Il docente sufficientemente buono

di Piera Bagnus

31 Luglio 2021
Da anni mi dedico allo studio della relazione docente-discente cercando di metterne in luce l’evoluzione, alla luce dei cambiamenti sociali che hanno segnato l’ultimo secolo. In questa prospettiva intendo analizzare la relazione docente-allievo rileggendo le teorie di Winnicott e Bowlby in chiave pedagogica, ovvero considerando in quale modo i caratteri riconosciuti alla madre sufficientemente buona ed al suo ruolo di base sicura possano trovare riscontro nella postura di un docente efficace, che si muove con consapevolezza all’interno di una particolarissima area transizionale.

leggi tutto

SPAZIOMUSICA DIDATTICA

Spaziomusica Didattica è un gruppo di ricerca e sperimentazione costituitosi nel 2013, all’interno dell’Associazione Spaziomusica di Cagliari e composto da operatori specializzati in ambito didattico musicale e musicoterapeutico.

Il gruppo mira ad esplorare ed ampliare i confini della didattica musicale contemporanea, con l’obiettivo di strutturare percorsi esperenziali dedicati alle varie fasce d’età dell’individuo, percorsi didattici inseriti in strutture istituzionali (Conservatori, Scuole Civiche di Musica etc.), formazione per docenti e ricerche scientifiche che mettanno in connessione l’essere umano e la Musica, non solo in termini di apprendimento, ma anche di relazione e crescita personale.

Laboratori. Formazione. Musicastudio.

Il gruppo è composto da Alessandra SeggiFrancesca Romana Motzo e Stefania Anna Russo.

WORKSHOP                                  

Attività seminariali e di confronto tra i professionisti ospiti e studenti per osservare da vicino la professionalità necessaria per potersi dedicare allo studio, l’esecuzione o la composizione di questa musica.

SPAZIOMUSICA RICERCA

L’attività di studio e sperimentazione di Spaziomusica, attenta alla particolare situazione socioculturale dell’Isola, muove dallo studio delle straordinarie realizzazioni acustiche della musica della cultura popolare della Sardegna – con studi sugli aspetti fisico-acustici e linguistico-espressivi orientati alla possibilità di un estensione del vocabolario fonico della musica colta e dei suoi sistemi sintattici e grammaticali – fino alle ricerche più avanzate relativamente agli aspetti scientifico tecnologici, interpretativi e compositivi implicati dall’impiego del mezzo elettronico.
L’attività comprende anche una intensa e differenziata attività seminariale, legata alle problematiche più diverse che la musica solleva, ed anche la catalogazione di vari materiali riguardanti la musica contemporanea.