Spaziomusica è il luogo della musica d’avanguardia che nasce per sperimentare nuovi scenari del suono attraverso la ricerca, la didattica e le produzioni musicali.
Studio, sperimentazione e ricerca con l’impiego del mezzo elettronico.
Sperimentazione audio-video e progetti musicali concertistici.
Ricerca e sperimentazione in ambito didattico musicale e musicoterapeutico.

I NOSTRI ULTIMI ARTICOLI

Una didattica della condivisione

Una didattica della condivisione

di Elio Martusciello

31 agosto 2020
L’attività artistica e quindi compositiva credo si caratterizzi per un altissimo grado di indeterminazione, forse si tratta più di un “senso” da generare che una “verità” da ricercare. Se a questo si aggiunge l’apertura e l’accelerazione ulteriore che il continuo mutamento tecnologico impone all’attività del compositore elettroacustico, allora direi che i saperi che vengono a determinarsi in maniera fondativa si riducono al “quasi niente”. Infine, se il quadro generale di questo “sapere dubbioso” non dovesse apparire a questo punto già notevolmente compromesso, confuso, opaco e instabile si può aggiungere, per complicare ulteriormente l’intera questione, il mio interesse per le pratiche improvvisative connesse alle tecnologie elettro-elettroniche.

leggi tutto
Analisi e storia, non solo della musica, in prospettiva didattica

Analisi e storia, non solo della musica, in prospettiva didattica

di Gian Nicola Spanu

31 luglio 2020
Molti, nel Novecento, hanno cercato di definire lo statuto, le finalità, gli ambiti applicativi ecc. dell’analisi musicale, elaborando svariati e differenti metodi e tecniche. Anche se forse chi pensava di mettere a punto uno strumento capace di “misurare” e “spiegare” la musica, in modo oggettivo e autonomo e, per certi versi, “definitivo” è rimasto deluso: la storia dell’analisi è fatta più dubbi che di certezze e forse proprio in questo relativismo, nel “rigore dello sfumato”, trova la sua ragion d’essere la libertà di osservare, da diverse angolazioni, prodotti e condotte musicali.

leggi tutto
Scuola Creativa. Manifesto per una nuova educazione

Scuola Creativa. Manifesto per una nuova educazione

Recensione di Stefania Anna Russo

30 Giugno 2020
Per realizzare il cambiamento sono necessari alcuni elementi: una visione del futuro; le competenze necessarie per attuare il cambiamento; degli incentivi per credere che esistano buoni motivi per cambiare e che gli sforzi per raggiungere l’obiettivo siano validi; le risorse personali e materiali per attuare la trasformazione; un piano di azione convincente che consenta agli operatori del cambiamento di sentirsi sulla giusta strada.

leggi tutto

SPAZIOMUSICA DIDATTICA

Spaziomusica Didattica è un gruppo di ricerca e sperimentazione costituitosi nel 2013, all’interno dell’Associazione Spaziomusica di Cagliari e composto da operatori specializzati in ambito didattico musicale e musicoterapeutico.
Il gruppo mira ad esplorare ed ampliare i confini della didattica musicale contemporanea, con l’obiettivo di strutturare percorsi esperenziali dedicati alle varie fasce d’età dell’individuo, percorsi didattici inseriti in strutture istituzionali (Conservatori, Scuole Civiche di Musica etc.), formazione per docenti e ricerche scientifiche che mettanno in connessione l’essere umano e la Musica, non solo in termini di apprendimento, ma anche di relazione e crescita personale.

Laboratori. Formazione. Musicastudio.

Il gruppo è composto da Alessandra SeggiFrancesca Romana Motzo, Sandra Ruggeri e Stefania Russo.

WORKSHOP                                  

Attività seminariali e di confronto tra i professionisti ospiti e studenti per osservare da vicino la professionalità necessaria per potersi dedicare allo studio, l’esecuzione o la composizione di questa musica.

SPAZIOMUSICA RICERCA

L’attività di studio e sperimentazione di Spaziomusica, attenta alla particolare situazione socioculturale dell’Isola, muove dallo studio delle straordinarie realizzazioni acustiche della musica della cultura popolare della Sardegna – con studi sugli aspetti fisico-acustici e linguistico-espressivi orientati alla possibilità di un estensione del vocabolario fonico della musica colta e dei suoi sistemi sintattici e grammaticali – fino alle ricerche più avanzate relativamente agli aspetti scientifico tecnologici, interpretativi e compositivi implicati dall’impiego del mezzo elettronico.
L’attività comprende anche una intensa e differenziata attività seminariale, legata alle problematiche più diverse che la musica solleva, ed anche la catalogazione di vari materiali riguardanti la musica contemporanea.