Spaziomusica Didattica

Musicastudio

Letture, parole, riflessioni intorno al Sonoro. Recensioni di libri e articoli tematici sulla didattica contemporanea musicale

Recensioni intorno al sonoro

Universal Design for Learning e curricolo inclusivo

Recensione di Stefania Anna Russo

30 Giugno 2021
Un’educazione inclusiva, realmente inclusiva, dovrebbe soddisfare i bisogni di ogni singolo alunno e non di quei pochi considerati “diversi”. Se la diversità fosse realmente un valore, si potrebbe rivalutare il concetto di inclusione, garantendo il diritto di ognuno ad avere le migliori opportunità di raggiungere il successo formativo, attraverso una didattica flessibile, capace di adattarsi e di rispettare le esigenze di ciascuno. 

Articolo mensile

La composizione e l’analisi musicale con bambini, adolescenti, docenti.

di Emanuele Pappalardo

31 Ottobre 2021
Il tema della formazione è assolutamente centrale e deve essere affrontato con urgenza e serietà perché siamo immersi in una vera e propria ‘mutazione antropologica’ (Serres 2013). Emerge ormai con chiarezza lo iato esistente tra le competenze che hanno i bambini, gli adolescenti e le competenze che posseggono i loro insegnanti.
È forse la prima volta nella storia dell’umanità in cui la generazione successiva insegna qualcosa alla generazione precedente (Novara 2017, p.9).

Musica in Azione

pratiche ed esperienze sonore

La Musica delle sfere

di Riccardo Bachis e Stefania Anna Russo

30 Novembre 2020
Il progetto nasce nel 2018 intorno alle suggestioni di Pitagora e Keplero sulla musica delle sfere, argomento che affascina i docenti ideatori.
L’idea viene da un video che mostrava la trasformazione in onde sonore (realizzata da ricercatori dell’Università dell’Iowa) della registrazione, fatta dalla sonda Cassino, delle intense ondate di plasma che si muovono da Saturno verso i suoi anelli e verso la sua luna Encelado.
Il fulcro del lavoro è il paesaggio sonoro, associato, in una prospettiva multidisciplinare, ad un viaggio (percorso) all’interno del sistema solare.
Abbiamo pensato di veicolare il raggiungimento di alcune competenze (non solo disciplinari) attraverso la realizzazione di prodotti multimediali e interattivi, orientati alla realizzazione di un evento finale di restituzione.
Dal punto di vista didattico, le discipline fondanti sono Musica e Geografia, ma con frequenti e necessarie escursioni in campo scientifico (sia per le caratteristiche del suono che per quelle dei pianeti e del Sole), artistico (la realizzazione pratica delle sfere), tecnologico (circuiti elettrici), nel coding (con Scratch) e nel making.
Questo progetto, in ogni sua fase, dall’idea, alla progettazione, alla realizzazione fino all’evento finale, è frutto di un costante lavoro di team tra i docenti, fatto di stimoli continui e soprattutto di un lungo e affascinante percorso di esplorazione e sperimentazione, talvolta anche un po’ caotico, nel quale ci ha aiutato a mettere ordine l’utilizzo del learning designer.

Formazione

Corsi di formazione e workshop per insegnanti e musicisti.

Il corpo del suono 2016

Pratica cosciente dell’espressione vocale

con elementi del Metodo Funzionale della voce e del Metodo Ressèguier a cura di Anna Seggi e Alessandra Seggi

Le forme dei suoni 2015

Laboratori di formazione musicale per i docenti di nido, scuola dell’infanzia e primaria

Laboratori

Laboratori per bambini e adulti/anziani

Laboratorio bambini

L’Acchiappasuoni nel paese di Tolgometto

Percorso laboratoriale, rivolto a bambini di età compresa tra i 5 ed i 10 anni. Nasce dal desiderio di esplorare e scoprire una divers’abilità sonora, necessaria per conoscere il vasto mondo della musica, aldilà dell’acquisizione di un codice, di strutture melodiche e di capacità strumentali.

Laboratorio adulti e anziani

900 Frequenze

La musica in questa esperienza rappresenta un medium non solo nella relazione dell’io con gli altri ma anche nel rapporto con la vita e con l’universo emotivo, individuale e collettivo, di una stessa comunità.

Spaziomusica Didattica è un gruppo di ricerca e sperimentazione costituitosi nel 2013, all’interno dell’Associazione Spaziomusica di Cagliari e composto da operatori specializzati in ambito didattico musicale e musicoterapeutico.

Il gruppo esplora i confini della didattica musicale contemporanea, con l’obiettivo di strutturare percorsi esperenziali dedicati alle varie fasce d’età dell’individuo, anche inseriti in strutture istituzionali (Conservatori, Scuole Civiche di Musica etc.) e percorsi di formazione per docenti. Conduce anche ricerche scientifiche che mettono in connessione l’essere umano con la Musica non solo in termini di apprendimento ma anche di qualità della relazione e di crescita personale. È presente anche un momento di confronto con esperti di altre discipline attraverso la rubrica MusicaStudio. Inoltre progetta performance interattive a partire dall’esplorazione sonora multisensoriale.

Il gruppo è attualmente composto da: Alessandra Seggi, Stefania Anna Russo e Francesca Romana Motzo

Alessandra Seggi

Insegna Pedagogia della Musica presso il Conservatorio di Cagliari. Da anni svolge un’intensa attività professionale che la vede impegnata sia come musicista che come docente ed autrice di lavori relativi alla psico-pedagogia della musica. Completa la formazione di Praticien de la Réhabilitation Intégré selon la Méthode Rességuier e da anni lavora con musicisti nell’applicazione del Metodo Rességuier alla performance musicale. Dal 2001 è socia dell’Associazione Spaziomusica di Cagliari e dal 2013 è Direttore di Spaziomusica Area Didattica.

 

 

Francesca Romana Motzo

Musicista e musicoterapeuta, approfondisce in entrambi gli ambiti la pratica dell’improvvisazione sonoro musicale come modalità espressiva dell’individuo. Sviluppa la propria identità di musicista performer che dialoga con le arti contemporanee attraverso progetti site specific dedicati a territori, luoghi ed opere d’arte. Esplora il mondo del suono materico grazie al progetto “a tangible sound” e porta avanti una ricerca in campo didattico performativo sul legame esistente tra suono e movimento. Nel mondo della didattica musicale contemporanea, sceglie l’inizio della vita come ambito di ricerca continua, sviluppando percorsi e progetti unici che mette in connessione con differenti realtà culturali e sociali del territorio.

Stefania Anna Russo

Musicista, musicologa e didatta, insegna musica e sostegno nella scuola secondaria di primo grado. Da anni svolge un’intensa attività come didatta e ricercatrice in campo musicale dove sperimenta e crea percorsi inclusivi, con l’utilizzo di vari modelli e pratiche e la commistione di una pluralità di linguaggi. Convinta sostenitrice dell’importanza della musica e dell’educazione musicale nello sviluppo globale di ogni individuo, valorizza lo sviluppo dell’identità creativa attraverso un approccio naturale, affettivo ed emotivo, con l’obiettivo di realizzare il benessere individuale e collettivo.