Didattica » Laboratori

900 Frequenze

Laboratorio tematico di espressività sonora, attraverso un lavoro sull’autobiografia musicale e sull’improvvisazione sonoro-musicale consapevole.

Ideato e condotto da Alessandra Seggi, Sandra Ruggeri e Francesca Romana Motzo.

 

La musica in questa esperienza rappresenta un medium non solo nella relazione dell’io con gli altri ma anche nel rapporto con la vita e con l’universo emotivo, individuale e collettivo, di una stessa comunità.

Qualsiasi tipologia espressiva presuppone una percezione ed un contatto col proprio corpo, attivi e re-attivi; incontrare e comprendere la propria fisicità ci pone in contatto profondo con le personali risorse che verremo chiamati ad utilizzare, durante il momento creativo.

In questo senso anche la ricostruzione di una memoria musicale contribuisce a ripercorrere consapevolmente i passi attraverso i quali si è costituita la nostra identità sonora come un atto che racconta di sé interpellando la presenza dell’altro coinvolto nel nostro comune divenire.

Tramite attività pratiche musicali, individuali e di gruppo, si concretizzerà un percorso capace di renderci  consapevoli dei nostri bisogni e di quelli degli altri in una logica di dialogo interiore che diventa movimento empatico verso l’altro e che si renderà evidente nell’esperienza diretta del fare musica insieme.

Grazie all’esperienza improvvisativa e di consapevolezza corporea sarà possibile esplorare le dinamiche proprie della comunicazione non-verbale che agevola un ascolto intimo ed interpersonale,  in un costante contatto mentale ed emotivo con sé e con gli altri.
Questo passaggio sarà utile per accogliere e valorizzare le diversità presenti così come le proprie unicità specifiche.

Attraverso un percorso esperienziale profondamente integrato, il laboratorio “900 Frequenze” unirà la memoria sonora con l’esperienza improvvisativa attraverso un’azione fisica consapevole volta all’ampliamento del proprio orizzonte percettivo multisensoriale, dando “voce” alle proprie originali modalità espressive sia individuali che collettive.

Il lavoro culminerà nel Concerto ad occhi chiusi, una performance sonoro-musicale eseguita dal gruppo partecipante, per un pubblico bendato che vivrà l’esperienza privilegiando totalmente la percezione uditiva.

Per bambini da 5 a 10 anni

Laboratorio di esplorazione ed improvvisazione sonoro-musicale

Ideato e condotto da Francesca Romana Motzo ed Alessandra Ruggeri

Calendario

sabato 16 gennaio – dalle 10 alle 19 (si consiglia al gruppo partecipante di portare un pranzo al sacco per rimanere tutti insieme)
domenica 17 gennaio: dalle 10 alle 13

Concerto ad occhi chiusi alle ore 18 (ingresso libero)

Partecipanti

Si consiglia un abbigliamento comodo; il gruppo può essere formato da un max di 20 partecipanti a partire da 20 anni d’età.

m

Materiale occorrente

– 1 sala sgombera dagli arredi e climatizzata;
– 1 videoproiettore.