ENTU

Ars Electronica I Data Tour D’Italie 2021

ENTU è un progetto che unisce arte e scienza con il fine di interpretare i dati metereologici in forme musicali. 

Ricercatori e artisti collaborano per restituire open data sotto forma di musica, immagini e parole attraverso l’utilizzo di algoritmi AI, per offrire un ritorno altamente percettivo, visivo e sonoro dell’effetto che inquinamento e sviluppo, intesi come pressione antropica, hanno su vento, pioggia e ambiente.

Più di 200 listelli leggerissimi fluttuano nell’aria mossi dal vento, girano su loro stessi, danzano, si incontrano e si scontrano producendo suoni acustici ma anche dati raccolti da vari sensori che danno vita alla musica elettronica generativa. Questi elementi interagiscono con testi che raccontano il vento nell’isola della Sardegna, testi generati automaticamente grazie alla programmazione di Felice Colucci, ricercatore al CRS4.

L’installazione è stata realizzata a Cagliari, nella bellissima terrazza del Centro d’arte “Ghetto”, e il progetto è stato presentato in prima assoluta l’11 settembre 2021 alle ore 17.30 nella sezione Garden del festival Ars Electronica 2021.

Progetto di

Emanuele Balia
Fabrizio Casti
Sandro Mungianu

P

In collaborazione con

Umanesimo Artificiale
EIA Factory

Note bibliografiche

Emanuele Balia

Musicista e programmatore audio che sviluppa sistemi di sound music interattivi per installazioni e performance live.

Fabrizio Casti

Trae la sua estetica dalla composizione strumentale, ma lavora anche nel campo dell’installazione artistica, delle arti visive e dell’improvvisazione. È docente presso il Conservatorio Statale di Musica di Cagliari (Italia).

Sandro Mungianu

Compositore e artista multimediale. Nei suoi lavori interagisce sempre con la robotica e gli iper-strumenti. Attualmente è docente presso il Conservatorio di Musica “Francesco Morlacchi” di Perugia.